L’attimo raccolto (nell’orto)

The Yellow Glove. Orto di Casa Campanelle, ore 17:00

The Question

IMG_9595

Qualche domanda uno se la fa!

L’attimo raccolto (la vigilia di Ferragosto)

IMG_8510

IMG_8511 IMG_8512

 

Vigilia in famiglia… Bertelli. Giardino di Casa Campanelle, ore 11:00

#selfportraits

Gates [Series]

IMG_8263

IMG_8395

IMG_9714

Adoro i cancelli. E tutto ciò che vi si trova fuori. E dietro.

(to be continued)

Jean-Paul Goude, les publicités

Gli spot di Jean-Paul Goude

1: Coco Chanel
2 et 3: Egoïste Chanel
4: Homme Guerlain
5: Covet Sarah Jessica Parker
6: Candy Prada
7: Citroën X2
8: Kodachrome Kodak
9: Kodacolor gold Kodak
10: Perrier
11: Dim osmose
12: Diam’s Dim

L’attimo raccolto (della domenica)

IMG_7409

Between sand and sea (Where do I want to be).  Studio Donatellla Simoni, ore 10:00

L’attimo raccolto (in studio)

IMG_6679

IMG_6678 IMG_6653

Quelle conversazioni diplomatiche. Studio “Donatella Simoni” ore 16:00

Bath #Room [Scenes]

Bath Room #101 |

IMG_3170

Bath Room #102 |

IMG_2706

Bath Room #103 |

IMG_3032

Bath Room #104 |

IMG_3240

Bath Room #105 |

IMG_2854

Bath Room #106 |

IMG_2704 (1)Bath Room #107 |

IMG_1059

#dioesiste

IMG_9510

Bruno Cerella

PalaTrento, Aquila Basket vs EA7 Olimpia Milano

L’attimo raccolto

IMG_9216

Il mio regno nemmeno per un cavallo*. Portone principale di Casa Campanelle, ore 12:00

*Autoritratto sull’entrata principale della mia casa. In primo piano, il mio braccio, che vuole rappresentare l’aspro ed annoso “braccio di ferro” al seguito del quale ho perso recentemente l’opportunità di realizzare un sogno per Casa Campanelle.

L’attimo raccolto (allo specchio)

IMG_9081 IMG_9105 IMG_9110IMG_9146 IMG_9151

A great challenge. Sala del camino Casa Campanelle, ore 18:30

Room #58

a aa

feat. Hotel Maritime Room #58 by Marc Lagrange book

Nature at home

f ff

La favola della natura come casa.

Fables, Karen Knorr

L’attimo raccolto (del sabato sera)

foto (98)

Female. Sala del camino Casa Campanelle, ore 18:30

(è stato un) attimo raccolto

foto (42) foto (52)foto (51)

allora è meglio che tornino le ombre
fa troppa luce la parola sempre

feat. abito con inserti in velluto Alberta Ferretti, borsina MalìParmi

Fine della relazione

foto (29)

Cornetta sganciata su (freddo) tavolo di acciaio.

Diamonds&pearls, or beauty&pleasure

foto (8) foto (6) foto (5)

Evocative, sensual and voluptuous, Marc Lagrange‘s work celebrates beauty and pleasure. Diamonds&Pearls (teNeues), THE guide to beauty and pleasure for every woman.

Ballerina d’acciaio

foto (32) foto (33) foto (34)

Da bambina chiamavo la moka della nonna “la ballerina d’argento”.

Feat. Moka Bialetti, in fotografia la ballerina Eleonora Abbagnato.

Provocation

6a00e54ef96453883401a511e7832f970c-800wi

Vivienne Westwood a/w 2014-15

Relazioni per piacere

foto (37)

Tribute to HN

foto (56)

HELMUT NEWTON

Polaroids Italian Vogue, Como, 1996

My Rock Time

foto (20)

IMG_0159 IMG_9561 IMG_9993 IMG_0265 IMG_0256 IMG_0141 IMG_0061

Le mie foto*. Aquila Basket Trento – Casale Monferrato, PalaTrento, 5 aprile 2014. *Tutte le immagini #abordocampo sulla mia pagina Facebook.

for my rock time Barakus only

Dove osa l’Aquila (Basket)

IMG_0523 IMG_0531 IMG_0538 IMG_0539 IMG_0543 IMG_0544IMG_0564 IMG_0573 IMG_0575 IMG_0585 IMG_0593IMG_0599 - Copia IMG_0599IMG_0600 IMG_0607 IMG_0623

IMG_0625 IMG_0626 IMG_0627 IMG_0629 IMG_0640 IMG_0643 IMG_0668 IMG_0670 IMG_0673 IMG_0690 IMG_0700 - Copia

IMG_0714 - Copia IMG_0727 - Copia IMG_0729 - Copia IMG_0745 - Copia IMG_0751 - Copia

FOTO di Donatella Simoni

MUSICA Play Hard, David Guetta https://soundcloud.com/davidguetta/sets/david-guetta-play-hard-feat-ne

Idee illuminanti

foto (29)

I l   m i o   c e r v e l l o ,   t a l v o l t a.

#ledmania

 

The jaguar issue

1381757_10201591172853995_1436547746_n

Karen Knorr, The Maharaja’s Apartment, Udaipur City Palace, from India Song, 2008-2010

machine

João Maria Gusmão e Pedro Paiva Onça – “Geométrica”

Galleria Zero

vignette-galerie-perrotin

Galerie Perrotin

Giaguaro

Roberto Cavalli Rug

323654_CKODT_8065_001_web_doublehero

Pochette lady buckle in pelle stampata giaguaro

Gucci

Giaguaro in salto Giaguaro Emblema Azienda

Jaguar car

The Encounter Etro

foto (50) foto (51)foto (53) foto (55) foto (56) foto (57) foto (58)

Exotic Traces

Dependance di Casa Campanelle

Maid Art&Fashion

hotel8

hotel1

Ida Nielsen for Elle Ukraine October 2011

1384170_561012513971912_1875129673_n

ELMGREEN & DRAGSET
View of the exhibition “Home is the Place You Left” in 2008,  Kunstmuseum Trondheim (Norway)

1013780_553779431361887_1091495055_n

Bedtime stories

Nigel Barker shoots Nadia Lacka, Liliane Ferrarezi, Jordan & Zac Stenmark for the story ‘Bedtime Stories’ in September Issue of Numero Russia. Styled by Diana Masiello. Make-up by Stoj Bulic and hair by Andrew Fitzsimons.

10060919605_46004fce6a_z

Pink staircases and french maids

Louis Vuitton s/s 2014

louis-vuitton-2013-paula-patrice-maid

with Paula Patrice as maid

The Louis Vuitton f/w campaign 2013/14

IMG_3168-800x533

French maids backstage kv Louis Vuitton Fall 2011 Runway Show Paris Fashion Week-12 vuitton-pfw-2011-hotel-maid

lv-bag-and-maids lv-maids-1 lv-maids-2

Louis Vuitton, 2011

A dangerous invitation from Fendi

SHORT FILM DIRECTED BY KARL LAGERFELD

with Cara Delevingne

 

1174750_218207228338069_691986696_n

Human Desire

Autoerotic_1

I’ve always been interested in the mechanics of human desire, and the psychosexuality of everyday living.”  Can Evgin

Autoerotic, Can Evgin’s latest fashion film a beautiful, restricted and groomed woman dances ecstatically in an elegant weave with a serpent – an animal who’s soothing dance is so hypnotic, but also sheds itself, frees itself from its own environment within it’s own rules.  “For a brief moment in her everyday life, this beautiful woman permits herself, whether by her own consciousness or by the nature of her being, to indulge in the sensuality of life, and embrace a moment of awakening by shedding herself from reality into an autoerotic fantasy.”

Inspired by Patricia Matres Reazi poetry and working with creative director Sara Sensoy and stylist Chloe Kerman, the film celebrates the power of pure desire. Starring dancer Sonoya Mizuno’s hypnotic performance is a representation of a woman in hibernation, awakened by desire. “In my mind I was quite a conservative woman with a strong internal fantasy” she adds for her character development. Otherworldly and shivering soundtrack composed by Pandora’s Jukebox (aka Yasmina Dexter) sets the enigmatic mood for the film.

Shot in a family home in Southgate – Can describes the python as an impressive and commanding animal, he adds “Heather” (name of the albino python) was surprisingly, thankfully, very domesticated, playful and curious”.

Can Evgin is a fashion photographer and film maker based in London. He directed films for ArmaniDolce & GabbanaNownessPurpleAnother MagazineBritish Fashion CouncilRag & Bone and Garage Magazine. His films  screened at Centre Pompidou ParisVenice International Short Film Festival.

(by lofficielitalia.com)

A new fashion film

SAINT LAURENT + DANCE

hedi-slimae-for-saint-laurent-600x400

Having already injected the Saint Laurent brand with a new, youthful energy, including bringing grunge to Fall runways, and redefining its codes for both mens and womenswear, Hedi Slimane debuts a new fashion film. Wearing the lines’ new Ballerina (shoe), model Lida Fox is placed in a raw studio, to dance against LA-based band Cherry Glazerr’s soundtrack.

THE FILM

Inviti manifesti

manifesto

Franz Lenhart disegnò la signora del lago di Carezza nel 1940. Oggi mantiene intatta la sua carica “erotica”, in termini musicali è un “evergreen”, una di quelle canzoni che non passa mai di moda. Con una nota di mondana eleganza che sembra rispecchiarsi nelle cime del Latemar sullo sfondo, due farfalle nel cielo azzurro dalle quali si sprigiona un senso di libertà, qualche fiore di montagna sparso sul prato a simboleggiare una natura intatta. Si vorrebbe entrarci dentro in questo manifesto, distendersi sul prato accanto alla bella signora  e con le godersi la pace dei paesaggi dolomitici. (da Castelli volanti, cabriolet e belle donne… di Paul Roesch in “Visitate le Dolomiti! Cento anni di manifesti”

The 4 Dreams of Miss X

foto (8)

Agent Provocateur

Kate Moss

by

Mike Figgis

the book

 

 

The Perfect Moment

86a241d1 (1)

Calla Lily, 1984

by

ROBERT MAPPLETHORPE

Devot-Ration

foto (5)THE FILM

by Sabine Pigalle

from the series Souper Fin

The storm, tonight*

Untitled

with PHILIP-LORCA DICORCIA

W, September 1998, Grand Illusions

see more

* the storm a little while ago, did I mention this extraordinary photo of Philip-Lorca diCorcia. An emotion that I want to share with you.

Paradigmi

Katerina Belkina, Red Moscow, 100x130, photography, edition 9

KATERINA BELKINA

Red Moscow, 100×130, photography, edition 9

photo by What’s up! trouvaillesdujour

Con la luce dell’Arte

lgatto

La luce dell’Arte illumina volti, giorni, orizzonti. Ed illumina la strada ai miracoli. C’è qualcuno che pur non avendoti mai visto, sa leggere nei tuoi occhi e descrivere in immagini ciò che vi è più intimamente conservato. C’è qualcuno che, con la luce dell’Arte, riesce a traguardare i tuoi desideri, fino a dare loro corpo. Grazie Lorenzo, per questo pezzo della tua arte, per questa tua fotografia, che hai voluto donarmi, così viva su carta, per dedicarla non al mio mondo virtuale, ma alla mia vita reale. Un dono straordinario, e tu sai bene quanto. Fin dal primo momento che vidi questo volto, ho rivisto me stessa, in un altro Modo, in un altro Tempo. Questa “tua” bambina è così drammaticamente potente nella sua fisicità e nel suo spirito! Più la guardo, più mi sembra prenda vita. E la sensazione è quella, un giorno, di non ritrovarla più tra la folla, perché uscita dalla carta ed entrata, di nuovo, nel mio passato.

* la fotografia sullo sfondo è un graditissimo dono dell’amico e fotografo Lorenzo Gatto, scattata in occasione del festino di s. Rosalia, alle ore 19.32 del 15 luglio scorso, in corso Vittorio Emanuele a Palermo.

Martín, new androgyne on the scene

martin-gutierrez-sex-dolls-mimi4

Real Doll, Mimi 4, 2013
July 11 – August 16, 2013

Ryan Lee gallery NY

“Esprimere la tensione tra il gesto, la postura e l’espressione destabilizzando l’idea immacolata della cultura suburbana”.

Martín Gutierrez indaga la rappresentazione del corpo femminile, raccontando la donna moderna attraverso quattro manichini da lui creati e immersi nell’ambiente domestico.

Prego, approfondisca.

What a moment

Anna Karenina

The hand-kissing by Aaron Taylor-Johnson in Anna Karenina (2012)

La Dolce Vita di Kate

kate-moss-vogue-uk-sixties-style

KATE MOSS

photographed by Patrick Demarchelier for Vogue UK (June 2013)

Paradigmi

Davide_Kainich_Loro_Piana_016

DAVIDE KAINICH

photographed by Giulia Zeta

Fall Winter 2013/2014: the Films

Christian Dior Secret Garden 2 Versailles photo Inez & Vinoosh women management new york city blog Daria Strokous 1

DIOR

Secret Garden 2

PRADA

supermodels photographed by Steven Meisel

EMPORIO ARMANI

photographer Craig McDean

Paradigmi

LOUISE-DAHL-1960s

LOUISE DAHL-WOLFE

L’attimo raccolto (in piscina)

aarons

Pensando al grande SLIM AARONS. Pool Area Sheraton Golf Parco De Medici (Roma), ore 18

Paradigmi

1003980_10151511191382705_207679128_n

JONATHAN RHYS-MEYERS

who plays Solal in the film Belle du Seigneur, wears a Reverso watch by Jaeger-LeCoultre as a metaphor for passing time, eating away at the passion and trust that exists between the couple.

Bella Tania!

TANIA_01_941-705_resize

TANIA CAGNOTTO

Bella.

Bella mentre realizza il suo tuffo nell’oro, Bella mentre indossa queste Blade Casadei.

photographed by Elisabetta Radmanovic for Playboy

Quattro donne surreali

2000_90_ph_webAnna Gaskell. Americana, indaga i territori della “surrealtà”, conducendo una lucida analisi su contraddizioni e paure tipiche dell’adoloscenza; indulgendo su luci e tagli inconsueti, compone complessi scenari di grande efficacia.

 

 

 

4200871458_abbb415fffLiza May Post. Olandese, miseenscène di sapore surreale nelle sue opere, in cui l’alienazione è il tema che accomuna icone costruite secondo la tradizione del ritratto fiammingo.

 

 

 

samtaylorwood425Sam Taylor-Wood. Inglese, impagina, con artificiosa eleganza, sequenze sospese tra finzione e realtà; desume infatti, dalle predelle delle pale antiche la scansione per scene successive enfatizzando il non sense di eventi privati che si spettacolarizzano, dilatati nel tempo e nello spazio. 

 

 

 

001Tracey Moffatt. Australiana, narra l’asprezza dei contrasti sociali ed etnici; dibattuta fra culture diverse, ritratta in vesti eleganti, fa trapelare il vano desiderio di lasciare il paese in cerca di un futuro migliore.

 

 

ispirated by A. Quattordio su AD

Paradigmi

stella-tennant_willy-vanderperre_vogue-china-september-2012_06

STELLA TENNANT

 Photographed by Willy Vanderperre

for Vogue China (September 2012)

Félicitations!

1000898_628526663824153_919365192_n

“Il est grand temps de vous annoncer qu’à partir du 1er juillet je deviendrai “Principal dancer” au San Francisco Ballet pour la saison 2013/2014 !
Merci encore à vous tous pour votre soutien et votre amitié, merci au public parisien pour toute l’énergie et l’amour que vous m’avez offert, ce fut un immense plaisir de danser pour vous!
Merci enfin à cette magnifique compagnie du Ballet de l’Opéra de Paris pour ces 11ans passés aux cotés d’êtres et de danseurs exceptionnels que je continuerai à admirer toujours.”

Mathilde Froustey

photo by Julien Benhamou

Paradigmi

Cindy-Sherman

CINDY SHERMAN

by Cindy Sherman

L’ironie de classe d’Hermès

campagne-hermes-sport-1578491ce4

VIVE LE SPORT

Le saute-mouton

 La partie de ping-pong

Plays croquet

No sport

Vivienne Westwood for the English National Ballet

Screen_shot_2013-01-21_at_12_54_07

See the the dance company’s new campaign

The Dream Sequence

_Dream+Sequence_+by+Paolo+Roversi+for+W,+October+2009+3

Dream Sequence by Paolo Roversi for Wmagazine, October 2009

See the Dream Sequence

Arthur Elgort

496d_haylynn_and_lida_in_ferre_dress_at_chateau_de_thoricourt_1998
Haylynn and Lida in Ferrè dress at Chateau de Thoricourt 1998

L’Hôtel des Palmes

ò

L’Hôtel des Palmes, qui possède un des plus beaux jardins de la ville, un de ces jardins de pays chauds, remplis de plantes énormes et bizarres. Au moment où Wagner habitait ici…

L’albergo delle Palme, che possiede uno dei più bei giardini della città, uno di quei giardini dei paesi tropicali, pieni di piante enormie strane. Ai tempi in cui Wagner abitava qui…

(Palermo. L’Hotel delle Palme. da Verso i cieli d’oro. “La Sicilie” di Guy de Maupassant, 1885. Con Venti fotografie di Jeanloup Sieff, 1983. Edizioni Novecento, 1984)

Grand Hotel Et Des Palmes Palermo

Paradigmi

carlo_gavazzeni_ricordi_lg

CARLO GAVAZZENI RICORDI

dalla mostra “Teatri d’invenzione a Roma”

2007
Ink jet print
50 x 100 cm

À la Brasserie Lipp

 23-henri-cartier-bresson-brasserie-lipp-paris-1969_small-shop-pinterest
 
Brasserie Lipp, Paris 1969 (Henri Cartier-Bresson)

Sfogliando

 

Jeanloup_Sieff

JEANLOUP SIEFF

Mouvement

31035_376987892380663_1664799410_n

OLIVIER DE BRITO 

I love dance from long time, i made 2 years contemporary dance at school, and i know it’s on me… well I strated painting from 7 month for know and I’m really happy that’s dancers like my paintings, you know it’s really mean a lot for me.

The dance, the women and I, that’s my paintings.

Merry Christmas

04

Lo spettacolo del Natale è qui:

M A G I C O N A T A L E

Piccole cose di Natale

Sono le piccole cose che fanno grande il Natale…
Tanti Auguri da AlbatrosFilm

Time: 00:53
Production: Ale Milini
Direction: OttaTomasini
DoP: Otta Tomasini
Edit: Marco Laini – Luca Zambiasi
Si ringrazia Albatros Film per la gentile concessione delle immagini e del video.

An Obsession

maxresdefault

MAISON DES TALONS

Il dolce della ballerina

PAVLOVA ALLO ZABAJONE E MELAGRANA

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Paradigmi

ARIZONA MUSE

in L’invitation au voyage Louis Vuitton

I peccati della carne

BRACIOLE DI MAIALINO AL FORNO CON COMPOSTE DI CORNIOLA E AZZERUOLE

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Ritratti di Tod’s

“Il mio riferimento è mio padre, che ha tenuto sempre unita la famiglia”  – Tazio Puri Negri

Ritratti di:

stile, espressione, strada, unione, ricerca, amicizia, figli, valore, Made in Italy, rispetto, sentimento, esperienza, arte e…

E’ Italian Portraits by Tod’s, un viaggio fotografico tra passione ed eleganza.

App su iPad e iPhone.

Cocina española de Guerani

Pepe Carvalho, il detective buongustaio nato dalla penna di Manuel Vazquez Montalban, arriva in libreria con Cucina spagnola, un ricettario corredato dalla FoodArt di Alessandro Guerani.

An oniric love story

“The Search” by Drake Doremus for Sergio Rossi video

Vinegart

by Alessandro Guerani

FoodOgrafia

Femminilità senza tempo

Una femminilità che va oltre codici e distanze. L’Alta Moda, secondo Dolce & Gabbana, affonda le radici nel territorio. Quello d’origine, amato e rivissuto, sotto varie forme. Luogo di luci e ombre, di sacralità e sensualità. Dove si muovono figure magiche e carnali.

La protagonista di questa favola è Monica Bellucci fotografata da Paolo Roversi per Vogue (suppl. settembre). “Posso dire che Domenico, Stefano e io, da mediterranei, troviamo la nostra fonte di ispirazione nelle donne che abbiamo amato, che ci hanno fatto sognare. Donne dalla forte personalità, come le nostre nonne, mamme, zie. Esempi di femminilità che è stata portata sullo schermo dalle grandi attrici italiane del cinema di Fellini, Rossellini, Visconti, De Sica. Dive che hanno saputo trasmettere questo modello di femminilità al mondo”

Il nero, che la tradizione vuole simbolo del lutto e quindi deputato a mantenere le distanze, diviene ora, con un abile gioco d’ironia, il colore della seduzione. Mentre il pizzo, nella sua perfezione esecutiva, richiama quell’idea di unicità che è il fondamento dell’Alta Moda. Pizzi sontuosi e ricercati, realizzati da mani sapienti, si alternano a fastosi broccati nei quali la seta più preziosa si intreccia con il filo d’oro, fra suggestioni cinematografiche e rievocazioni di antichi splendori. Capolavori unici, nati per essere interpretati da donne straordinarie.

“Abiti meravigliosi, frutto di un eccezionale lavoro artigianale. Abiti di gran lusso, ma che non creano, tuttavia, quell’effetto di distanza che capi così importanti e sofisticati talvolta possono suscitare. Anzi, ti viene voglia di indossare queste stupende creazioni anche in occasioni meno formali”. (MB)

Red passion

by Alessandro Guerani

FoodOgrafia

 

Cornel Lucas, la prima volta a New York

Dal 6 settembre al 28 ottobre 2012 una mostra delle opere di Cornel Lucas è ospitata da Fiorentini + Baker nel negozio e showroom di New York. Per la prima volta il celebre fotografo britannico, che festeggerà il suo 92esimo compleanno durante il periodo di apertura dell’esposizione, espone al pubblico le sue opere a New York. 

Stampe contemporanee e stampe d’epoca originali, che ritraggono alcune delle star più celebri del cinema, sono protagoniste di una retrospettiva che copre quasi cinque decenni.

Durante i suoi oltre settanta anni di carriera, Lucas ha fotografato diverse tra le più grandi stelle del mondo del cinema, sui set cinematografici dei Pinewood Studios a Londra e di tutto il mondo. Marlene Dietrich è stata probabilmente il soggetto più celebre e il primo di molti volti immortalati da Lucas al culmine della loro celebrità. Brigitte Bardot, Joan Collins, Katherine Hepburn, Jean Simmons, Claudia Cardinale, David Niven, Lauren Bacall, Federico Fellini, Gregory Peck, Diana Dors, Steven Spielberg e molti altri personaggi noti, sono stati catturati dall’obiettivo di questo fotografo, contraddistinto dal suo elegante stile film-noir.

 

Le sue immagini incarnano in tutto lo stile e il fascino di un’epoca: questa forte caratterizzazione temporale ha conquistato a tal punto Deborah Baker, designer e proprietaria del marchio di calzature Fiorentini + Baker, da spingerla ad invitare Lucas ad esporre nel flagship store Fiorentini + Baker in Mercer Street, a New York. “Quando ho visto per la prima volta il lavoro di Cornel in una galleria di Londra sono rimasta subito affascinata dalla bellezza e dallo stile che sprigionavano le sue immagini” – spiega Deborah Baker – “Raccontano un’era di stile e di glamour che ammiro molto e l’originalità del suo lavoro ha rappresentato per me un’importante fonte d’ispirazione. Siamo davvero orgogliosi di ospitare questa entusiasmante mostra”.

Cornel Lucas è stato il maestro del banco ottico formato 12 x 10: ritratti mozzafiato, ricchi di dettagli, pieni di vita e di luminosità. Lucas, l’unico fotografo ad aver mai ricevuto un BAFTA (British Academy of Film and Television Arts), il prestigioso premio del cinema britannico, per i suoi servizi per l’industria cinematografica, è definito dalla rivista inglese Royal Academy come “uno dei più grandi fotografi inglesi di ritratti del XX secolo”.

“Avevo dieci anni quando mia madre mi ha regalato una macchina fotografica Kodak Brownie. Grazie a questa fotocamera e alle mie sei sorelle, che ho obbligato a posare per me, ha avuto inizio la mia passione per la fotografia. Il mio primo desiderio era quello di sfruttare luci e ombre per far risaltare la bellezza e la sensualità dei miei soggetti” – spiega Lucas – “Lavorando all’inizio della mia carriera nell’industria cinematografica, sono stato fortemente influenzato dai migliori registi e cineasti, sia inglesi sia americani. Sono entusiasta di esporre a New York, sarà la mia prima volta, e ringrazio Deborah Baker per avermi gentilmente offerto questa meravigliosa opportunità”. 

La mostra inaugura il 5 settembre con un opening su invito e sarà ospitata fino al 28 ottobre da Fiorentini + Baker, a Soho, NYC. Tutte le opere esposte, sia le stampe originali d’epoca sia quelle contemporanee, saranno in vendita al pubblico. 

Il lavoro di Cornel Lucas è esposto nelle collezioni permanenti di prestigiose istituzioni come la National Portrait Gallery, il Victoria & Albert Museum, la Photographer’s Gallery (Londra) e il National Media Museum (Bradford). Le sue opere sono state esposte anche presso la Fetterman Peter Gallery (Los Angeles).

Spaghetti with Clams

SPAGHETTI ALLE VONGOLE

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

 

Kristen Stewart in Paris Couture

Mario Testino shoots Kristen Stewart in dramatic Parisian couture for spring—behind-the-scenes of the photo shoot.

See photos of Kristen Stewart’s fashion transformation through the years, and read Kristen Stewart on the people who critique her red carpet poses: “I don’t care about the voracious, starving shit eaters.”

by vanityfair.com

Penelope Cruz, Campari’s icon

Ecco le prime immagini dello shooting e del dietro le quinte del set fotografico del calendario Campari 2013. La protagonista è una straordinaria Penelope Cruz immortalata dal fotografo Kristian Schuller, all’interno di un palazzo d’epoca parigino. Atmosfere di grande sensualità grazie al sexy appeal dell’attrice spagnola e del rosso dei suoi abiti.

L’appuntamento è per l’autunno quando il calendario verrà presentato a Milano nel corso di un evento.

da ansa.it

Un Macallan per due (o per mille)

L’attore scozzese Kevin McKidd (già protagonista di Trainspotting e Grey’s Anatomy) e la fotografa Annie Leibovitz, per il celebre whisky scozzese di puro malto Macallan. Quattro location diverse, quattro immagini, atmosfere e fragranze, associate ad altrettante versioni dei whisky – The Library, The Bar, The Gallery e The Skyline – contenuti nelle 1.000 bottiglie personalizzate in edizione limitata.

Paradigmi

KATE MOSS

photographated by Ellen von Unwerth (1992)

Remi Rebillard

REMI REBILLARD

The French photographer who produces photos that are not only thought-provoking and enticing, but completely and utterly sexy.

Nicola Kuperus

Resuscitation

NICOLA KUPERUS

 an American musician and photographer

Artigli scarlatti (Scarlet claws)

CARAVAGGIO IN CUCINA by Renato Marcialis

Florencia Mazza Ramsay

FLORENCIA MAZZA RAMSAY

 fashion and commercial photographer from Buenos Aires, Argentina

 

Sensi unici

Udito e vista. Il lettore viene sollecitato con l’ausilio di due forme d’arte, la scrittura e la fotografia, ad apprezzare la stessa opera, in questo caso, il Palazzo Ajutamicristo a Palermo.

Qualche pagina addietro, nel testo di Cesare Cunaccia per Casa Vogue (10/2012), sono le parole, da sole, con la loro forza, ad avvolgere di fascino il lettore e ad accompagnarlo in una visita guidata esclusiva al palazzo.

Qui invece, l’esercizio della vista è affidato agli occhi di Lorenzo Gatto, fotografo palermitano, che guida nuovamente il lettore tra quelle nobili mura. Lorenzo Gatto sa interpretare ed immortalare la passione. E lo fa anche in questi scatti, dove il fuoco è principlamente su quei dettagli – valorizzati da colori e geometrie – che da soli, con la loro forza, costituiscono i segni di una storia d’Amore immortale.

In entrambi i casi, si accede ad un Palazzo Ajutamicristo vivo, che fa battere il cuore. Perché in fondo, la passione ha un senso unico.

lundesnombreux

lundesnombreux is a really good photographer from Milan


Writing with light it’s a dependence
avoid dependences, don’t give into them
because they will take hold of you
and you will never be able to do without

None of us is the craftsman of average art
None of us produces anything
we just catch
what reality reflects

As we feel this strong
istinctive need
we surround ourselves
with magnificent life
and we do everything we can
to be ready

ready, in the nick of time,
to catch the light reflected by your skin
and to hit, in the following moment,
the tangible matter
and our existence, too

and I’m just one
one of many

10x13_berlin

Berlin………………………………………………………………………………………………………………………………..art . fashion . design . architecture . lifestyles . people . places
10x13_berlin is a project of pocket magazine + blog, dedicated entirely to Berlin. By Enrico Frignani.

Young dreamer, passionate photographer, beauty lover

It’s Laura Cammarata

L’Ora

Picture 419

with Mariacarla Boscono

directed by Alessio Bolzoni

Marilyn era lì, qualche fotogramma prima

pic182_9-1-13

Chi, nei giorni immediamente seguenti al 5 febbraio del 1954, si fosse trovato ad assistere – in ogni angolo d’Italia – ad una proiezione cinematografica (e al tempo ve n’erano, eccome…), prima del film avrebbe visto il “mitico” cinegiornale della Settimana Incom. E avrebbe scoperto che Marilyn Monroe era finita, o quasi, nel laghetto dei giardini di piazza Dante, a Trento. Guardate queste immagini e scoprirete il perché.

Tre le notizie filmate di quel giorno. Da Roma, la prima. La presentazione di un nuovo apparecchio elettrico per la cura del sistema muscolare. Da San Francisco la seconda notizia:  la coppia Monroe-Di Maggio si bacia e sorride felice. Infine, Trento:  una gabbia vicino ad laghetto di piazza Dante dove nuotano (allora…) cigni bianchi e neri, poi  il vicesindaco di Trento libera un cigno bianco proveniente dall’Olanda. Marilyn Monroe era lì, qualche fotogramma prima.

da Palle di carta di Carlo Martinelli

La favola di Bianca Balti ai Fori Imperiali

Oltre 40 scatti d’autore in mostra in una sede d’eccellenza, i Fori Imperiali, per raccontare e consacrare la bellezza di Bianca Balti. La mostra sulla modella di Lodi, curata da Stefano Dominella, e’ stata presentata oggi alla presenza della stessa modella, degli assessori del Comune di Roma Rosella Sensi (comunicazione con delega alla moda) e Dino Gasperini (politiche e centro storico di Roma capitale) e del sovrintendente ai beni culturali Umberto Broccoli. L’esposizione sara’ aperta al pubblico fino al 2 settembre.

Vogue Germany Settembre 2010 – Photo: Vincent Peters – Edizioni Conde’ Nast

 Dolce & Gabbana, Jewellery – Photo: Giampaolo Sgura

Vanity Fair Marzo 2011 – Photo: Signe Vilstrup – Edizioni Conde’ Nast

Vogue Italia, Novembre 2005 – Photo: Ellen Von Unwerth – Edizioni Conde’ Nast

Vogue Japan Marzo 2012 – Photo: Giampaolo Sgura – Edizioni Conde’ Nast

Bianca Balti in alcune immagini della mostra Fotografica ‘Bianca Balti. Immagini di una favola di Moda’ ai Mercati di Traiano

Bianca Balti posa per la presentazione della mostra ‘Bianca Balti. Immagini di una favola di Moda’ ai Mercati di Traiano.

da ansa.it

Tod’s presenta “Italian Portraits”

Nella splendida cornice della Pinacoteca di Brera, si è svolta a Milano la serata dedicata al lancio del libro “Italian Portraits”, in distribuzione da settembre 2012 nelle migliori librerie del mondo.

Diego e Andrea Della Valle hanno accolto alla serata: Stefano Tonchi, Giulia e Carlo Puri Negri, Micol Sabbadini, Nino e Francesca Tronchetti Provera, Nathalie Dompè, Valentina Scambia, Virginia Orsi, Luisa Beccaria, Lucilla Bonaccorsi, Pupi Solari e alcuni tra i protagonisti del libro (tra cui Alberto Alemagna, Emanuele Cito Filomarino, Gaddo della Gherardesca, Giovanni Gastel, Guglielmo Miani, Niccolò Minardi, Tazio Puri Negri).

Italian Portraits celebra, attraverso una serie di ritratti fotografici di raffinati uomini italiani, il talento di unire l’estetica all’etica, la contemporaneità alle tradizioni, la bellezza alle capacità.

Uno stile perfettamente rappresentato da questi personaggi, che affonda le sue origini nel Made in Italy e nell’importanza delle cose “fatte bene” e dell’artigianalità: una scelta di eleganza non ostentata e di rispetto del passato e delle radici.

Valori senza tempo, parte di uno stile di vita e di una cultura moderna e cosmopolita ma ben radicata nel nostro Paese.

Cheese, please

Quello proposto è uno straordinario “Carrello dei formaggi”, interpretato dal fotografo di food e still-life, Alessandro Guerani.

Caciotta

Formaggio di Capra e Misto

Parmigiano

Gorgonzola Piccante

Pecorino Toscano Stagionato

 

E’ FoodOgrafia

La locandina

Nudo, seduzione, un pizzico di feticismo chic. Sono i contenuti della retrospettiva dedicata al fotografo Helmut Newton (1920-2004) al Grand Palais di Parigi. Fino al 17 giugno.

Un frutto della terra che assomiglia ad un cuore

E’ IL CUORE DI GUERANI PER LA SUA EMILIA

FoodOgrafia

Charlize & Kristen, sexy dark

 CHARLIZE THERON & KRISTEN STEWART

by Mikael Jansson (for Interview Magazine)

A Therapy for everyone

Cinema e moda. Matrimonio perfetto, che dura.

prada-roman-polanski-01

Durante il Festival del Cinema di Cannes, è stato presentato A Therapy, il cortometraggio firmato dal famoso regista Roman Polanski per  Prada. Più che un corto è un vero film in 4 minuti, un concentrato fulminante di classe e ironia, girato da Roman Polanski nello stesso palazzo di “Carnage”.

Una bella e ricca signora (Helena Bonham Carter), rossetto rosso fiammante, occhiali neri, folta capigliatura corvina entra nello studio dello psicanalista (Ben Kingsley) e si stende sul lettino dopo aver lanciano lontano le scarpe col tacco, al cui interno si intravede il marchio Prada.  La ricca signora, in terapia, comincia con l’elencare le sue disgrazie di donna ricca e vana,  allo psicanalista calvo e barbuto che nel suo lussuoso studio da cui si travede New York, si annoia e si perde a guardare piuttosto la pelliccia di visone malva con collo di volpe argentata che la viziata signora ha appena tolto. Conquistato infine, l’accarezza e l’annusa stringendosela addosso felice.

Si tratta di una parodia sottile della celebrazione del lusso in cui si mette in scena una seduta psicanalitica dove il dottore più che alla vita della sua cliente, sembra interessato ai suoi vestiti. Futile e dilettevole, l’arte come diletto, come la moda d’altronde, arte rifugio dalle noie, ma dalla quale non ci si può salvare, serve uno psicanalista.

A Therapy è entrato in concorso a Cannes 2012 nella sezione dei Corti.

Un’ispirazione al giorno…

ELENE USDIN – Anne Charlotte (1) (2) (3)

Un’ispirazione è ciò che fa superare la “bidimensionalità” della realtà quotidiana. Un’ispirazione è ciò che alimenta la creatività, favorisce l’estrema cura per il dettaglio e alla fine, trasforma la normalità di una giornata, in un unicum, un’opera d’arte.

Prego, approfondisca l’arte di Elene Usdin anche su Camera Obscura

Alla finestra, con gli occhi di Martina

Le finestre mi hanno sempre incuriosito per il loro essere linea di confine tra  due dimensioni, una linea di confine da cui volgere il proprio sguardo “altrove”,  punto  di  partenza  per  guardare fuori e punto di ritorno per guardare dentro.  

Nuova luce

Simbolo della nostra intimità, si pongono come demarcazione tra le mura della nostra quotidianità e la vastità che ci attende fuori. 

Corrispondenze

Le finestre delimitano uno spazio privato, custodiscono scene di vita, esistenze, vissuti, pensieri, ricordi.

 

My mountain room

Viste dall’esterno, quindi, invitano a immaginare cosa sta dietro, a inventare possibili realtà di cui si può scorgere solo qualche elemento, un colore, un riflesso, una luce. 

… altrove …

Evocano atmosfere, richiamano il mistero, l’ignoto, l’aspetto anche inquietante di ciò che è sconosciuto, inaccessibile.

Labyrinth

E ciò che non si vede si può immaginare, si può pensare, si può attendere.

Mysterious way

Dall’interno, invece, il mettersi alla finestra e lo stare a guardare è un po’ come mettersi dietro l’obiettivo e osservare lo spazio davanti a noi, in cerca di nuovi orizzonti che diano vita ai nostri sogni e ai nostri desideri.

Impressioni metropolitane

Lo spazio racchiuso nella cornice della finestra prende forma e si anima in sintonia con le nostre percezioni e la nostra immaginazione.

From my window at work

 

testo di Martina Angarano*, fotografie tratta dal suo album FINESTRE in Plaisirdevivre

*Appassionata  di  arte  in  generale,  mi  sono dedicata, soprattutto negli ultimi  anni,  alla  fotografia. Dapprima mi sono accostata alla fotografia come autodidatta, in seguito ho frequentato alcuni corsi, in particolare di approfondimento sulla fotografia di paesaggio e reportage di viaggio. A  seguito  di queste esperienze, ho partecipato, assieme ad altri allievi, ad  un  progetto  di  indagine  fotografica  sul  mondo  della vite, che si prefiggeva  l’obiettivo  di  dare  rilievo  al  settore  viti-enologico del territorio  trentino e valorizzarne le peculiarità. E’ stata realizzata una mostra  fotografica collettiva, ospitata dapprima presso l’Azienda agricola Pojer  e  Sandri a Faedo di Trento e, successivamente, portata anche in Val di Non a Revò presso la Casa Campia e a Palazzo Roccabruna a Trento. Dal  2010  faccio  parte della FIDA – Federazione Italiana degli Artisti di Trento,  con  la  quale  ho  partecipato alle mostre collettive “Appunti di viaggio”,  tenutasi  nel  2010  nell’area  archeologica di Palazzo Lodron a Trento,  e “Non si va mai così lontano”, allestita nel 2012 presso il Grand Hotel Trento. Al  momento  sto  lavorando,  sempre in collaborazione con alcuni esponenti della  FIDA, alla prossima mostra dal titolo “Città visibili e invisibili”, che si terrà quet’autunno al Palazzo della Regione a Trento.

Dolce per il morale

TORTA SBRISOLONA

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

La pasión di Peter Lindbergh

C’è tutta la Spagna in queste straordinarie immagini. Una Spagna Bella e piena di Vita. E di Pasión. Un grande fotografo tedesco, Vogue e la lettura/rilettura di un territorio con i suoi fieri protagonisti… e tanta, tantissima terra…

Ecco il servizio fotografico che Peter Lindbergh realizza sulla Spagna per Vogue Espana, con i modelli Bimba Bose, Jon Kortajarena e Eva Gonzalez, l’attore Eduardo Noriega e la ballerina Eva Yerbabuena. Il torero Javier Conde e la cantante Estrella Morente.

E ancora, gli attori Miguel Ángel Silvestre e Paz Vega, i toreri José María Manzanares e Cayetano Rivera, la modella Nieves Alvarez, l’artista Juan Gatti, lo stilista Manolo Blahnik, la famiglia del Flamenco Carmona Habichuela e l’attrice Rossy de Palma.

E infine, l’attore Antonio Banderas, i registi Pedro Almodóvar, Carlos Padrissa e Alex Ollé, il torero Leonardo Hernández e l’attrice Maribel Verdú.

ds ispirated by Roberto Vacis

Che gioia!

SALAMELLA E MOSTARDA MANTOVANE

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Sentire vedendo

Panta rei, dicevano gli antichi. Nessun detto è così attuale. Sembra che di questi tempi, tutto scorra ancora più veloce. Noi non riusciamo a fermarci, non riusciamo ad avere la giusta concezione del tempo, non riusciamo a vedere, sentire, toccare e gustare.

Dico spesso a mio figlio Gianmarco che ha quasi tre anni: fermati, osserva, senti…

Forme, colori, sapori, suoni. E’ arte nell’arte. La natura la prima artista. La natura ci ha donato cinque sensi, spesso dimentichiamo di averli e come utilizzarli. Dovrebbe rappresentare un esercizio importante della nostra quotidianità, ma ben presto ho capito che è solo attraverso la dimensione del piccolo Gianmarco, del suo essere bambino, che posso esercitarmi davvero.

Così, grazie a lui ho scoperto il valore del verbo SENTIRE.

Con l’udito: SENTI il merlo che canta!
Con il gusto: SENTI che sapore intenso questa fragolina di bosco!
Con il tatto: SENTI che morbida quest’erba sotto i tuoi piedini nudi!
Con l’olfatto: SENTI il profumo del basilico!

Ho scoperto che il verbo sentire non viene utilizzato solamente riferito al senso della vista. E mi sono data questa risposta: l’abilità del “sentire con gli occhi” è solo degli artisti, di coloro che con sensibilità “sentono quello che vedono” e lo rappresentano con l’arte della fotografia. Un’arte generosa, che si fa strumento (occhi) per permettere a tutti di SENTIRE VEDENDO. Qualcosa che va oltre la vista umana, che si fa sentimento.

Questo è il pensiero ispiratomi da “VITE E UVA”, fotografie di Martina Angarano tratte dell’album Plaisirdevivre.

 

Quello  che attraverso le mie fotografie cerco di cogliere e di trasmettere
è  uno  stato  d’animo  più che la rappresentazione fedele di quello che mi
circonda,  le  atmosfere,  le  sensazioni  che  nascono  da  un nostro modo
personale  di  “sentire”  e  di  vivere  le  cose  e dalla nostra personale
sensibilità  nel  restituirle attraverso la nostra creatività. Esprimere le
nostre  innumerevoli  e  mutevoli  realtà  interne.  E  ognuno può trovare,
guardando le foto attraverso il proprio modo di sentire, la “sua” realtà.

Martina Angarano

A tavola, come Signori di Mantova

FARAONA ALLA GONZAGA

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Omaggio a Erwin Olaf

Oggi sono stregata, ispirata, rapita dalla sua fotografia. Oggi è un Olaf Day su T&M. Omaggio!

HOTEL SERIES

Hotel Paris room 1134

Hotel Kyoto room 211

DAWN AND DUSK

Dawn the mother

Dawn the soldier

GRIEF EXHIBITION

FASHION

 Liberation

City Magazine

HOPE EXHIBITION

PORTRAITS

Jude Law

Marlies Dekkers

photos by Bernstein & Andriulli

Liberation

ERWIN OLAF – Liberation 1

photo by pardisparker.com

Het Nationale Ballet

ERWIN OLAF – Het Nationale Ballet

photo by Bernstein & Andriulli

People of the Labyrinths by Erwin Olaf

photos by Accademia del Lusso – Scuola di Moda e Design

Che eleganza, questa sera, a cena

TORTELLI DI ZUCCA MANTOVANI

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Sono una donna banale

Ispirata da Dario Argento che in una recente intervista a La Repubblica ha affermato:

“Sono un uomo banale, è il mio doppio a fare paura”.

 

 

Sì, questa sera vogliamoci bene!

AGNOLINI IN BRODO DI CARNE

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Maggio di passione (with Guerani)

Viver d’amor e di food(art)

by alesssandro guerani

FoodOgrafia

Tentazioni siciliane

CASSATINE

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Quel che si dice aggiunger dolcezza a dolcezza

BRIOCHE CON CIOCCOLATO

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Occhi di Gatto

Il potere di vedere nell’oscurità, di carpire e capire cose non visibili ai più, ma destinate solamente ad occhi e cuori sensibili. In fondo è il potere di un’opera d’arte, quello di illuminare un’esistenza che altrimenti sarebbe semplicemente tenebra. 

Questo è il potere anche dell’arte di Lorenzo Gatto. In una città dal fascino straordinario, Palermo, con una carica emozionale e seduttiva di fotografie scattate con un paio di occhi davvero speciali, il Gatto realizza la sua arte.

Per quanto mi riguarda, un regalo assolutamente inaspettato: fin dalla prima volta, ammirare queste opere ha significato in qualche modo, fare un viaggio con l’immaginazione, innamorarmi di nuovo, sentirmi un po’ meno lontana da casa.

Potendo…

Statua dell’Immacolata – P.zza San Domenico

Copyright © 2009 Lorenzo Gatto. All rights reserved.

Bellucci da copertina

Monica in Dolce&Gabbana su Vanity Fair

Io non so che dire

di fronte a questo piatto di

TORTELLI DI PATATE AL SUGO DI NANA

a cui manca solo la parola

Viver d’amor e di food(art)

by alessandro guerani”

FoodOgrafia

Viver d’amor e di food(art) by Guerani

FIORENTINA STEAK

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Making the sky the best place

on earth

air_france_lenvol

Spot Air France 2011

Beautiful Sunday Coffee Breakfast (with Guerani)

SUNDAY COFFEE BREAKFAST

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Tradire non è peccato (Guerani’s Plums)

LE NOBILI SUSINE

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Manet Strawberries, omaggio di Guerani

LE FRAGOLE DI MANET

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Ore 16, ho voglia di

Viver d’amor e food(art)

 by Alessandro Guerani

Pool Party d’autore

La mostra Backyard Oasis. The swimming pool in southern California photography, 1945-1982, aperta fino al 27 maggio al Palm Spring Art Museum in Florida è un tuffo nel sogno americano, tra vizi e segreti di divi ritratti in piscina dai più grandi fotografi.

Nella foto del 1982, Richard Gere al telefono, ritratto da Herb Ritts.

info www.psmuseum.org

Tomatoes Rock

POMODORI VERDI

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Bontà per gli occhi

Viver d’amor e food(art)

by Alessandro Guerani

Madonna originale

(Foto da Libri antichi online – Studio bibliografico Apuleio)

Bianca

Bianca Balti, by Ellen Von Unwerth. Vogue Italia, nov. 2005.

Monica

Monica Bellucci, by Bettina Rheims. Paris, 1995.

ll “Buonconiglio” nel paese delle meraviglie di Guerani

CONIGLIO ALLA REGGIANA

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Incontri speciali sui Colli

TORTELLI VERDI

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

Rivivendo il Ritz

Checking Out:  Kate Moss At the Ritz Paris

photographed by Tim Walker

Non ci indurre in tentazione

GNOCCO FRITTO CON SPALLA ARROSTO

Viver d’amor e food(art)

by alessandro guerani

FoodOgrafia

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: