(Tra)vestita da uomo

Elegante. Il maestro è Giorgio Armani. Da oltre trent’anni, disegna, su sensuali corpi femminili, abiti dal sapiente taglio sartoriale fortemente ispirato al guardaroba maschile. Il risultato è eleganza. Eleganza del movimento sontuoso e femminile di pantaloni ampi quanto basta, che sottolineano con un risvolto la caviglia, abbinati a giacche destrutturate oppure doppio petto o strette in vita.

Sexy. Effetto diverso per la donna “maschile” di Dolce&Gabbana. Con loro, si punta all’aspetto sexy di una donna che ha avuto l’intuizione di sfidare le sue curve usando elementi del guardaroba di lui. Ad accompagnare l’immancabile coppia pantalone nero – camicia bianca, tailleur giacca e pantalone solo apparentemente maschili, giacche doppiopetto, smoking con inserti di velluto, piccole cravatte e fini bretelle.

Un po’ rock. Frankie Morello, uno dei marchi più affermati negli ultimi anni tra i giovani, fa divertire le sue donne nell’emulare i rispettivi compagni. Maschi sì, ma molto eleganti: pantaloni a sigaretta, cravattini trattenuti da fermacravatta gioiello e fazzoletti da taschino.

Ma la donna dove è finita? In fondo per lei è solo un travestimento: la femminilità si nasconde sotto l’abito e… dentro se stessa.

ds

                                                  Dolce&Gabbana A/W 2011-12

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: