Cinque sensi, il mio solo desiderio. Il Gusto

Mi chiamo Geneviève e sono felice di vivere un Amore impossibile.

Sono la protagonista insieme a Lui, il mio unicorno, di una storia di passione, piacere e Amore, raccontata attraverso l’ordito e la trama di sei maestosi arazzi, intrecciati da fili di seta e di lana che mi hanno eternamente ivi imprigionata.

Pur in questa prigione d’oro e di rosso vermiglio, respiro un’atmosfera profondamente poetica grazie all’armonia che mi circonda. Vivo tra migliaia di minuscoli fiori e uccelli, su un’isola di colore blu scuro, ugualmente fiorita e incorniciata da alberi stilizzati e cosparsi di fiori. Sono giovane, bionda, il mio viso è indecifrabile e non mi separo mai dal mio enigmatico unicorno.

In questo primo arazzo, mi trovo al centro, circondata da un leone, una fantesca ed il mio immancabile unicorno. Il leone e l’unicorno reggono stendardi e portano dei mantelli con l’emblema delle tre mezzelune.

Il mio sguardo è rivolto ad un pappagallo che tengo sulla mano sinistra, mentre con la mano destra prendo un dolce dall’alzata che la damigella mi sta porgendo. Ai miei piedi un cagnolino segue attentamente i miei gesti, mentre una scimmia sottolinea il significato della scena mangiando un confetto.

Mi sento felice, un vento soffia sulla scena facendovi svolazzare il velo. Anche l’unicorno vicino a me sembra felice.

E’ il mio senso del gusto. E ti dico: assaggiami.

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: