Lady Hawke e Sir Wolf

“Sempre insieme, eternamente divisi”. E’ la maledizione che pesa su due innamorati, Isabeau (Michelle Pfeiffer) e Etienne (Rutger Hauer) nel famoso film Ladyhawke del 1985 diretto da Richard Donner. Etienne è condannato ad andarsene ramingo ed ogni notte a trasformarsi in lupo, mentre la donna lo segue; di giorno invece, lei si trasforma in un falco, aggrappato al pugno del suo amato. Per rompere la maledizione e far tornare liberi i due innamorati, dovrà giungere “Una notte senza il giorno e un giorno senza la notte“, ovvero un’eclissi solare.

Sebbene  i nomi richiamino ambientazioni francesi, il film è stato girato quasi interamente in Italia e la scena dove il falco viene ferito, al Passo Giau e al piccolo lago Antorno nelle vicinanze del lago di Misurina nelle Dolomiti bellunesi.

Nel cuore di questo inverno, un lupo è tornato anche in Trentino. E’ stato filmato nell’alta Val di Non, nel comune di Castelfondo. Dovrebbe trattarsi di M24, l’esemplare già segnalato in Svizzera nel 2009 e poi in Alto Adige, dove è stato filmato l’estate scorsa in provincia di Bolzano, appena oltre il confine, nei pressi del Passo Palade.

Emozionante vederlo in quelle poche ma starordinarie immagini, tanto che la mia fantasia è volata subito al film, al lupo e al suo falco. E’ di pochi giorni fa la notizia che la Provincia autonoma di Trento ha autorizzato un giovane guardiacaccia trentino,  a detenere e addestrare falchi. In molte regioni d’Italia questi maestosi volatili vengono addestrati in appositi centri e utilizzati poi per cacciare, ma non in Trentino, dove viene severamente vietato dalla legge provinciale sulla caccia. Il falco è uno dei primi animali che storicamente l’uomo è riuscito ad addestrare e ha rappresentato anche nella nostra terra, un valido aiuto durante la caccia della selvaggina. Gli appassionati di falconeria, oggi, li addestrano per il piacere di vederli volare e librarsi liberi nel cielo.

Ma torniamo pure, per un istante, al nostro film. Un Amore Impossibile, la “maledizione” dell’incomprensione, il giorno e la notte, il bene e il male. Al di là della fantasia, qualcosa che fa parte della nostra realtà. Forse è per questo che la storia di Lady Hawke affascina e continuerà ad affascinare.

In Trentino, il falco c’è, il lupo è tornato. Boschi e castelli non sono mai scomparsi. E’ come se la scena si fosse ricomposta. Ci sono tutti gli ingredienti per sognare, in attesa della prossima eclissi.

 

TESTO – ds

FOTOGRAFIE – web

MUSICA – eclissi del cuore l’aura e nek http://www.youtube.com/watch?v=_-oa62PbXsQ

 

Una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: