E’ tornata la stagione del raccolto

Lina Sotis dalle pagine di Sette (Corriere della Sera) racconta: “La prima coda di cavallo che ho visto a New York era sofisticata, elegante, argentea, trattenuta da un nastro nero di seta che ricordava quelli anni 60 di Chanel. La indossava, sicura, una ragazza sui 70 anni, che usciva da quello che fu l’hotel Plaza prima di diventare il building delle case più eleganti di Manhattan. La signora salì sulla limu e scomparve nel traffico”.

Un nuovo trend molto chic che arriva direttamente da New York dove la portano indistintamente tutte le ragazze, dai 13 ai 93 anni, bionde, castane, bianche, mechate. Ovunque, per strada, al parco, al ristorante, a teatro, ai grandi magazzini, a casa, al lavoro, all’università; comunque, selvaggia, ordinata, raccolta; e dunque, bentornata coda di cavallo!

 da Lina Sotis (Sette), foto da roseinthewind.com

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: