Le origini

Bertelli di Preore Mondrone. Un antico casato di conti notai, “padroni” della giustizia giudicariese del ‘500, amici imparentati con la famosa ed illustre famiglia dei Conti Lodron. La memoria dei fasti è ormai svanita nel corso dei secoli, i rami della famiglia si sono estinti in giro per il mondo, ma qualcosa di grande, di tangibile, di prezioso, ne è rimasto a testimonianza: la dimora cinquecentesca di famiglia, Palazzo Bertelli Campanelle, chiamata affettuosamente da tutti “Casa Campanelle”.

Gli ultimi Bertelli che la abitarono, si trasferirono a Londra nei primi anni del secolo scorso, vendendo il grande immobile a più famiglie del luogo. Una parte della casa venne acquistata da Sebastiano e Pia Simoni Veronesi e donata al figlio Probo in occasione delle sue nozze con Bruna Leonardi.

Come in una favola a lieto fine, Donatella Simoni, nipote di Probo e Bruna, proprietaria assieme alla madre di Casa Campanelle, sposa Marco Bertelli discendente della famiglia degli antichi proprietari ed insieme danno vita ad un sostanziale progetto di recupero e di restauro dell’immobile. Così, dopo cento anni, i Bertelli tornano a casa.

E la storia ricomincia.

marco&donatella.2Marco ed io nel giorno del nostro Matrimonio, il 23 settembre 2006. La festa nuziale si svolse nella magica cornice di Casa Campanelle.

“Casa Campanelle è un edificio magico ed affascinante. Mi ha insegnato molte cose, a credere nei sogni e nei miracoli”