My #maidkit

foto (88)

Annunci

Maid Art&Fashion

hotel8

hotel1

Ida Nielsen for Elle Ukraine October 2011

1384170_561012513971912_1875129673_n

ELMGREEN & DRAGSET
View of the exhibition “Home is the Place You Left” in 2008,  Kunstmuseum Trondheim (Norway)

1013780_553779431361887_1091495055_n

Bedtime stories

Nigel Barker shoots Nadia Lacka, Liliane Ferrarezi, Jordan & Zac Stenmark for the story ‘Bedtime Stories’ in September Issue of Numero Russia. Styled by Diana Masiello. Make-up by Stoj Bulic and hair by Andrew Fitzsimons.

10060919605_46004fce6a_z

Pink staircases and french maids

Louis Vuitton s/s 2014

louis-vuitton-2013-paula-patrice-maid

with Paula Patrice as maid

The Louis Vuitton f/w campaign 2013/14

IMG_3168-800x533

French maids backstage kv Louis Vuitton Fall 2011 Runway Show Paris Fashion Week-12 vuitton-pfw-2011-hotel-maid

lv-bag-and-maids lv-maids-1 lv-maids-2

Louis Vuitton, 2011

Il fascino

Quando la formalità di certe occasioni lo impone, anche la divisa di Miss Jonela si adegua. Non lo nascondo, l’adoro quando indossa l’abito nero, una scelta che non riesce a rendere la sua figura più austera, bensì particolarmente elegante. E molto, molto affascinante. Io non posso che restare incantata ad ammirarla, dalla testa ai piedi. Perché si sa, lo charme non si impara dai manuali ma è un dono innato. A me piace definirlo “l’arte dell’armonia”. E come tale mi piace pensare che sia un dono contagioso. Proprio come la musica.

Miss Jonela è una donna affascinante.

foto (79) foto (78) foto (84) foto (74) foto (77)

*Tubino Max&Co, Calze Wolford, décolleté Blade Casadei, crestina e grembiule Divise&Divise.  Sul viso, fondotinta Spectacular Helena Rubinstein, mascara Le Volume Chanel, sulle unghie Midnight Swim Shellac. Orecchini di perle Nimei.

L’intimità

Preparare il mio bagno serale è una delle sue mansioni. Un rituale di fine giornata che quotidianamente si trasforma in un momento molto intimo per entrambe. Mi spoglio, mentre lei prepara le candele, le essenze, gli asciugamani puliti. Sul rumore dell’acqua che scende, io le racconto della mia giornata, e lei fa altrettanto. Uno scambio e una condivisione che avviene nella piccola sala da bagno, una stanza accogliente ed affascinante dove la vasca è realizzata in una nicchia, tra il mosaico di travertino, l’oro delle cornici e l’azzurro delle volte. E ogni volta ho la sensazione che non ci sia altro luogo che questo “scrigno” senza finestre per custodire le nostre intime confidenze.

Miss Jonela è un’intima confidente.

foto (28) foto (39) foto (47) foto (50)

La cura della Bellezza

Per i fiori freschi della casa, Miss Jonela si serve da Petali, in via Malpaga. In verità, si serve anche in giardino e nei boschi circostanti Casa Campanelle. La casa è grande e serve parecchia vita per abbellirne gli spazi. La natura è la prima fonte di Bellezza, oltre che di vita. Questo ci ha insegnato Miss Jonela.

Miss Jonela ha cura della Bellezza.

foto (40) foto (41) foto (42) foto (43)foto (51) foto (52)

L’ordine

Io impartisco gli ordini, lei li riceve e quindi, li esegue. Sempre in modo esemplare. Con metodo e competenza, davvero ammirevoli. Ed io rimango ogni volta a bocca aperta come una valigia pronta ad accogliere il bagaglio per un breve viaggio di lavoro. Perché in verità, tra le due, sono io colei che necessiterebbe maggiormente di ordine. Miss Jonela è il mio alter ego, così ordinata, dentro&fuori. Miss Jonela ripete spesso che fare ordine in casa, agevola nel fare ordine fra i propri pensieri. Forse dovremmo semplicemente scambiarci di ruolo!

Miss Jonela è una donna che sa stare al suo posto.

foto (36)

foto (35) foto (34) foto (33) foto (31) foto (30) foto (29)*Sulla pashmina Rebecca Moses, sono stati ordinati gli accessori, pronti per essere riposti in valigia: cover in cocco per iPad Lucrin, set relax da viaggio Acqua di Parma, taccuino Moleskine, penna Monblanc, Chanel N.5, occhiali HYPE Glass, iPod, foulard Burberry, cintura Dolce&Gabbana, orologio Cartier, guanti in velluto Emporio Armani, calze Philippe Matignon. Nella “Bowling Vanity” di Louis Vuitton, i prodotti di bellezza ed i cosmetici vengono trasportati in ordine e sicurezza grazie ai supporti interni.

La classe

Come fa lei, certe cose, non le fa nessuno. La classe non è acqua, si dice, e tanto meno è trasparente, aggiungerei io. Si vede la classe in Miss Jonela, in ogni cosa che fa, in come lo fa. Traspare sempre la sua eleganza raffinata, ma un’eleganza particolare, contaminata da una vivissima fantasia. Con lei, il classico, il rituale, il punto fermo, non è mai ciò che ti aspetti. E’ proprio la capacità di sorprendere, che la rende mai uguale a se stessa.  E’ la capacità di rendere preziosa la semplicità e speciale la banalità. E di gustare un tè, anche se non c’è.

Miss Jonela è una donna di classe.

foto (15) foto (25) foto (24) foto (23)

*tazza da tè “Galerie Royale Wallis Blue” Bernardaud, filo di perle finte

In fondo

La vedo, ritirarsi nella sua stanza, la sera, quando la giornata è finita ed ogni servizio è stato portato a termine. Sedersi per pochi istanti sui freddi gradini in pietra, al buio, illuminato solamente dalla debole luce delle candele. Sulla stanchezza fisica per l’intenso lavoro, prevale in lei un sentimento di soddisfazione per aver compiuto con fedeltà il suo dovere, fino in fondo, fino alla sera. Fede e fedeltà: credere in qualcosa o in qualcuno a tal punto da avere in essa o in esso, l’unico ed esclusivo punto di riferimento. In fondo, qualcosa di prezioso.

Miss Jonela è fedele, prima di tutto, a se stessa.

foto (14)

*Décolleté Blade Casadei, calze Wolford

Il trucco

Tutto accade in una grande e antica residenza privata, dove la signora, indossando (di nascosto&per gioco) la divisa della sua cameriera, scopre chi è veramente Miss Jonela, la donna che ogni giorno è al suo servizio. E scopre, innanzitutto, che non basta indossare una divisa, per essere una cameriera. Bisogna, ad esempio, avere delle doti innate e saperle coltivare con costanza e perizia. Non si può improvvisare, non si può bluffare, non si può inventare. Basta poco, un niente infatti, per creare un danno, che lasci un segno indelebile, che smascheri il trucco.

Miss Jonela è sempre se stessa.

foto (19)

*sulle unghie smalto Hollywood Shellac. Solitario Damiani.

Prologo

Se solitamente è la cameriera a provarsi di nascosto gli abiti della signora, in questa storia è la signora che prova a vestire i panni della sua cameriera…

foto (13) 533260_10201515868331429_2081413567_n

*trench iconico Burberry, giacchino in visone Simonetta Ravizza, abito nero con inserti in velluto Alberta Ferretti, abito rosso in seta Xs Milano