L’attimo raccolto (nel fienile)

IMG_7087IMG_7089 IMG_7090 IMG_7091 IMG_7093

Ma dove vai se il cavallo non ce l’hai? Campagna di Preore (TN), ore 16:00

(selfportraits)

Annunci

La mia casa? Un set!

IMG_7155 IMG_7157IMG_7158 IMG_7159La biblioteca di Casa Campanelle è una grande stanza del secondo piano, dai soffitti alti e decorati, illuminata da due grandi finestre con un panorama mozzafiato sulla valle. Due pareti sono interamente ricoperte da libri. Collezioni di letteratura, soprattutto. Al centro, un antico pianoforte a coda viennese. Ad una delle due pareti libere dai libri, è fissata una sbarra da danza. Molti sono gli spazi all’interno della mia casa arredati come se fossero scenografie, allestiti pensando ad un sogno, a luoghi lontani, ad immagini di viaggi scalfiti nella memoria, oppure ispirati proprio dal cinema. Sono spazi destinati all’eterno movimento, difficilmente troveranno pace. Anche il mio studio si presta volentieri a questo gioco: non temo di realizzare con le pareti, fondali sempre diversi per provare rivestimenti, pitture, wallpapers. Ma il gioco che preferisco è quello di trasformare la mia casa in un albergo.  Amo ispirarmi all’hotellerie, per la stanza da letto e per la cucina ad esempio. Soprattutto per il corredo. Il risultato è un continuo viaggio di creatività e di fantasia, solo da vivere. E da abitare.

L’attimo raccolto (di ieri)

foto (30)

Dove pensi di essere? Casa Campanelle, ore 18:00

feat. polo e pantaloni da equitazione Ralph Lauren, stivali Vergelio Milano, orologio Santos Cartier

L’attimo raccolto

IMG_9216

Il mio regno nemmeno per un cavallo*. Portone principale di Casa Campanelle, ore 12:00

*Autoritratto sull’entrata principale della mia casa. In primo piano, il mio braccio, che vuole rappresentare l’aspro ed annoso “braccio di ferro” al seguito del quale ho perso recentemente l’opportunità di realizzare un sogno per Casa Campanelle.

L’attimo raccolto (del sogno)

foto (4)foto (3)foto (5) foto (6) foto (7)

L’arrivo del Riva. Yachting Club Bardolino, ore 16:30

Very Important Pumps

foto (4)

Per sogni fuori dal cassetto.

feat. Blade Casadei

“Siamo fatti di sogni che non ci fanno dormire”

Egg Dream

Arne_Jacobsen_Chairs (1)

THE EGG™

ARNE JACOBSEN 1958

Arne Jacobsen designed the Egg™ for the lobby and reception areas in the Royal Hotel, in Copenhagen. The commission to design every element of the hotel building as well as the furniture was Jacobsen’s grand opportunity to put his theories of integrated design and architecture into practice. The Egg is one of the triumphs of Jacobsen’s total design – a sculptural contrast to the building’s almost exclusively vertical and horizontal surfaces. The Egg sprang from a new technique, which Jacobsen was the first to use; a strong foam inner shell underneath the upholstery. Like a sculptor, Jacobsen strove to find the shell’s perfect shape in clay at home in his own garage. Because of the unique shape, the Egg guarantees a bit of privacy in otherwise public spaces and the Egg – with or without footstool – is ideal for lounge and waiting areas as well as the home. The Egg is available in a wide variety of fabric upholstery as well as leather, always combined with a star shaped base in satin polished aluminium.