L’attimo raccolto (nell’orto)

foto (55) foto (59)

Quel piccolo desiderio… Orto di Casa Campanelle, ore 18

Baratto sostenibile 2.0

foto (7)

Voi mica le potete vedere, ma qui dentro ci sono carote vere, mandorle vere e soprattutto uova vere, di galline vere. Provengono dal pollaio della nonna di Maria Cecilia, una mia cara amica. In questo caso, lei ed io pratichiamo un baratto sostenibile 2.0, uno scambio gustosamente interessante ed interessato. Maria Cecilia mi ha fornito le uova delle sue galline, io le donerò un paio di fette della torta di carote, fatta da mia madre. E voi, fate come noi, ecco la ricetta.

Ingredienti: un orto, un pollaio, una mamma, due amiche. Del Tempo e tanta gioia.

L’attimo raccolto (nell’orto)

foto (4)

Gemme della nostra biodiversità. Mirtilli bio con zucchero&limone.

Cucina di Casa Campanelle, ore 11

L’attimo raccolto (nell’orto)

insalata

Semplicemente buona. Orto di Casa Campanelle, ore 10.30

Un orto di geometrie e fantasia a colori

Dalle distese di vigneti, si apre un cancello inserito in un alto muro di cinta e si entra nell’Orto della Tenuta San Leonardo, quella dei famosi vini, una tenuta agricola di circa 300 ettari a Borghetto sull’Adige.

Si accede ad una stanza verde di rara bellezza. Aromatiche in forma, fiori da taglio, tante zinnie multicolori, una pergola di pomodori ciliegini, ortaggi di tutti i generi coltivati in aiuole circondate da fragole di bosco e delimitate da assi di legno di larice.

I proprietari sono Carlo Guerrieri Gonzaga e il figlio Anselmo, coltivatori e produttori di vini pregiati che coltivano anche quest’orto realizzato nella parte antica della tenuta, dove un tempo sorgeva l’orto medievale dei monaci, su disegno dall’architetto Paolo Pejrone.

E’ circondato da un alto muro che lo protegge dai venti freddi dell’inverno e dalle incursioni di animali come caprioli, cervi, lepri che abitano il grande bosco al limitare della tenuta.

All’interno, una collezione di aromatiche con numerose varietà di timo, salvia, menta e poi basilici, levistico, maggiorana, origano, e perfino liquirizia. Numerosi rosmarini grandi e potati a sfera, come numerosi i fiori da taglio per decorare la chiesa della tenuta o le stanze della villa: dalie, rose, astri, zinnie, gladioli, lupini.

Alle rose è dedicata un’aiuola molto grande, altre, rampicanti, coprono il muro di cinta a sud quasi per intero, mentre quello a nord è caratterizzato da cespugli di erba Cedrina.

Per quanto riguarda gli ortaggi, una varietà vastissima. Particolare davvero la pergola di pomodori Ciliegino alta un metro e ottanta e larga quattro; ci si passa sotto e si raccoglie i frutti quasi fossero grappoli d’uva.

A est l’orto è bordato da siepi di oleandri, mentre a ovest da un muro verde di alloro.

E’ possibile una visita su appuntamento.

Tenuta San Leonardo, Borghetto all’Adige – Avio, tel. 0464.689004 www.sanleonardo.it

TESTO – ds ispirata da Gardenia di ottobre

FOTOGRAFIA – Gardenia di ottobre

MUSICA – mea culpa enigma http://www.youtube.com/watch?v=itkzaT9yk9Y

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: