Extravergini da awards

“Un olio dal tono deciso che all’olfatto spicca per le note verdi di oliva acerba, foglie di carciofo ed erba appena tagliata, al gusto piccante intenso e medio amaro”. Questa è la descrizione di Frantoio Denocciolato  il prodotto dell’azienda agricola consortile Olio Cru di Arco, contrassegnato con le tre foglie – punteggio assegnato agli oli eccellenti – dal Gambero Rosso che lo ha inserito nella propria guida ” Oli d’Italia – I migliori extravergine”.

Sempre lo stesso olio è stato premiato per il packing al Sol, il Salone Internazionale dell’olio extravergine di qualità di Verona, aggiudicandosi il titolo di miglior bottiglia 2012. Una menzione si è avuta pure per il prodotto biologico Casaliva Toniolli Bio, che si è aggiudicato due foglie.

Il periodo sembra particolarmente ricco di soddisfazioni per i produttori di olio extravergine di oliva nell’Alto Garda. Tra loro sono soprattutto quelli che hanno puntato su qualità, arte e design a raccogliere i principali riconoscimenti. Come l”azienda agricola dell’hotel Vivere Suites and Room (Trentino Charme) che ha conseguito una nuova onoreficenza oltre oceano, a Los Angeles, dove l’olio extravergine altogardesano ha conquistato l’argento per la categoria “Italy-North, mono cultivar” al “Los Angeles extra virgin olive oil awards” a cui hanno partecipato più di 600 aziende.

L’olio “Vivere” sarà anche al centro di un progetto per un suo impiego ad uso cosmetico, grazie alle proprietà eudermiche, seborestitutive e protettive e all’abbondanza di vitamine “A” ed “E”, l’olio dell’Alto Garda Trentino sembra proporsi anche come ottimo rimedio anti-age. Riconoscimento anche per il design dell’etichetta che ha meritato l’oro nella categoria “Art/Illustration: use of original illustration as the driving element of the package design”.

OlioCru, filo d’oro

Un anfiteatro naturale, formato da un grande tappeto e da terrazzamenti coltivati ad olivi, abbraccia l’estremità nord del Lago di Garda.

Qui soffiano l’Ora e il Pelér, due venti mitigatori. E poi c’è il lavoro dell’uomo che coltiva il territorio con secolare passione. Questo è il terroir in cui nasce OlioCru, un olio extravergine d’eccellenza arrichito di note aromatiche di pregio, vocato a gareggiare e sempre più superare, anche le produzioni continentali più celebrate sui mercati.

E’ quello che è successo in questi giorni a Trieste in occasione della fiera “Olio Capitale” dedicata ai migliori extravergini italiani. Erano 250 i produttori presenti provenienti da 18 regioni d’Italia ma anche da altri paesi europei. OlioCru, con stabilimento a San Giorgio, tra Riva del Garda ed  Arco,  è l’unico olio del centro-nord italiano tra un palmares tutto meridionale. Ha ricevuto la “Menzione d’Onore” da una giuria internazionale di esperti assaggiatori. La cultivar prevalente che ha portato i trentini ad aggiudicarsi il premio è la “casaliva”; frantoio”, “leccino” e “pendolino” completano le varietà presenti.

E sulla tavola dell’eccellenza, le quotazioni di questo filo d’oro sono sempre più in ascesa.

Dolcevita Starpool, la più bella d’Italia

Si chiama Dolcevita Wellness & spa ed è stata eletta la miglior piscina d’Italia.

La Starpool, azienda leader nel settore di Ziano di Fiemme, si è aggiudicata l’Italian  Pool Award 2012 con questo straordinario spazio indoor dedicato all’acqua, realizzato all’interno dell’Area Acqua Spa dell’Hotel Sayonara di San Martino di Castrozza, in Trentino.

La Dolcevita è un’ampia piscina interna che si collega all’esterno con una parte dotata di postazioni idromassaggio, dalla quale è possibile godere dello spettacolo della natura e dell’incanto delle Pale di San Martino.  

Un mare d’acqua trasparente, accompagnato da uno spazio dedicato al benessere con lettini ad aria che creano movimento d’acqua per massaggiare delicatamente il corpo e da zone relax, dove luci e colori avvolgono con il loro calore, per uno stato di dolce piacere.

Per approfondire: http://www.hotelsayonara.com/uploads/media/suite_benessere_55.pdf

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: