Mimetizzata nella natura

foto (1)Sensazione straordinaria, liberare la mente e sentirmi in assoluta armonia con me stessa e con l’ambiente che mi circonda. Nel caso di questa vacanza, una natura ancora incontaminata, selvaggia, che ho vissuto liberamente mimetizzandomi in essa. Ritrovando così, la mia natura, la mia armonia.

Déjà vu

Non c’è nulla come un profumo per portarti in un attimo in un luogo.

Aria di Sardegna

 

PicShellsCorbezzolo. Fiori bianchi, piccoli frutti rossi e dolci, dal profumo delicato. In mezzo alla fitta macchia, scoprirlo è un regalo.

 

 

 

 

  

  

PicShells3

Ginepro. ha il profumo dei tronchi secolari sulle dune sotto il sole. Aromatico, di resina e di legno, salsedine e pazienza.

 

 

 

   

 

 

PicShells1

Lentisco. L’aroma inebriante della macchia mediterranea, dei sentieri sulle rocce che portano al mare.

 

 

 

 

 

  

 

PicShells2Mirto. Foglie appuntite, piccole bacche scure. E’ il profumo della casa che accoglie, di cose appetitose, del tepore, dell’ospitalità.

Gli attimi raccolti (della vacanza)

IMG_6656

“In vacatio, libera mens”. Eccoli, i miei pensieri che, finalmente liberi, si fanno gli affari loro. Volo Meridiana Verona – Cagliari, ore 16.30

IMG_7039 IMG_7037

Letture in volo. Volo Meridiana Verona – Cagliari, ore 16.45

IMG_6634

Sabbia&Mare. Spiaggia del Chia Laguna Resort, ore 17

IMG_6642

Il piccolo Cristoforo. Torre di Chia, ore 10

Continua a leggere

Prezioso come bisso

Fecero il pettorale, lavoro d’artista, come l’efod: con oro, porpora viola, porpora rossa, scarlatto e bisso ritorto. (…) 43 Mosè vide tutta l`opera e riscontrò che l’avevano eseguita come il Signore aveva ordinato. Allora Mosè li benedisse.” (Pentateuco-Esodo cap. 39)            

C’è un mollusco, il più grande del Mediterraneo, che secerne un filamento. Si chiama pinna nobilis e il filo dà origine a tessuti che emanano uno splendore simile all’oro.

Chiara Vigo – la cui storia viene raccontata ora in un libro Dal buio alla luce – Il bisso marino e Chiara Vigo – è la sola a saper tessere questo filamento, il bisso marino appunto, secondo il rito tradizionale tramandato oralmente  dall’antico popolo dei Caldei.

foto Roberto Rossi da comune.santantioco.ca.it

Vive sull’isola di Sant’Antioco, in Sardegna, nel museo dove crea arazzi, navicelle nuragiche, pavoncelle, leoni a difesa delle donne. Susanna Lavazza ha raccolto la sua arte nell’ebook illustrato da Roberto Rossi e Alessandro Spiga, edito da Cartabianca, disponibile in versione Amazon e Apple.  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: