L’attimo raccolto (della pausa pranzo)

IMG_9413

Pensiero stupendo. Studio, ore 14:00

feat. Sull’antica sedia da bistrot francese (da Odile Mobilier Vintage Vevey Switzerland), cappello Panama di Borsalino, occhiali da sole Max Mara, bikini da Cisalfa, radio portatile Tivoli Audio, “Il romanzo della Costa Azzurra” di Giuseppe Scaraffia.

Annunci

L’attimo raccolto (alla vigilia delle vacanze)

foto (72)foto (70) foto (71)

Come saranno le mie vacanze di Natale? Bagno azzurro Casa Campanelle, ore 10:00

L’attimo raccolto (del weekend)

foto (80)

Pronta a salpa’. Marina di Preore, ore 10

10455401_259628240912493_660263251_nNautilus riprogettato da Youngblood – Deviant Art.

(special thanks to MM)

So cosa voglio

foto (18)

Mi sembra di essere più serena, di avere la mente più limpida. Ora vedo tutto più chiaro, so cosa voglio. Voglio pensare che sia tutto merito di questo mare. Grazie!

Inviti manifesti

manifesto

Franz Lenhart disegnò la signora del lago di Carezza nel 1940. Oggi mantiene intatta la sua carica “erotica”, in termini musicali è un “evergreen”, una di quelle canzoni che non passa mai di moda. Con una nota di mondana eleganza che sembra rispecchiarsi nelle cime del Latemar sullo sfondo, due farfalle nel cielo azzurro dalle quali si sprigiona un senso di libertà, qualche fiore di montagna sparso sul prato a simboleggiare una natura intatta. Si vorrebbe entrarci dentro in questo manifesto, distendersi sul prato accanto alla bella signora  e con le godersi la pace dei paesaggi dolomitici. (da Castelli volanti, cabriolet e belle donne… di Paul Roesch in “Visitate le Dolomiti! Cento anni di manifesti”

L’ispirazione del giorno

foto (5)

Holiday Time is Old Time Rock & Roll. Oggi mi sono ritrovata a cucinare biscotti per la prima colazione. Modi di altri Tempi. Per quanto mi riguarda, un lusso da holiday time. Oggi come ieri, e tanta gioia.

In sottofondo, Old  Time Rock N’ Roll, Bob Segar http://www.youtube.com/watch?v=SsSVcRYh8dE

L’attimo raccolto (del lunedì)

j

Devi stare molto calmo. Lunedì mattina, ore 8

L’ispirazione del giorno (dopo)

ffVia, diamoci un taglio.  Accidenti, che dura il rientro dalle vacanze! Ma noi donne abbiamo sempre la soluzione giusta per superare le nostre crisi più o meno serie, anzi, la persona giusta: il parrucchiere. Non c’è wellness center che tenga, il benessere psico-fisico femminile parte dalla testa. Questa è la scelta per un look* da rientro… “in carreggiata”: manteniamo le lunghezze ma alleggeriamo il volume. Insomma, diamoci un taglio: la realtà, in fondo, non è poi così male. Purché splenda il sole. *Trattamenti Biolage di Matrix.

Gli attimi raccolti (della vacanza)

IMG_6656

“In vacatio, libera mens”. Eccoli, i miei pensieri che, finalmente liberi, si fanno gli affari loro. Volo Meridiana Verona – Cagliari, ore 16.30

IMG_7039 IMG_7037

Letture in volo. Volo Meridiana Verona – Cagliari, ore 16.45

IMG_6634

Sabbia&Mare. Spiaggia del Chia Laguna Resort, ore 17

IMG_6642

Il piccolo Cristoforo. Torre di Chia, ore 10

Continua a leggere

Holiday time

mm
… io parto ma lascio un po’ di cuore nascosto
che tanto lo sai soltanto tu dove lo imbosco.. 

Colonna sonora: Ciao ciao Club Dogo http://www.youtube.com/watch?v=yjPAglM7_ug

T E M P I & M O D I  torna dopo il 7 giugno.

Pensando alla montagna

pronti per la montagna

I pensieri sono già in partenza. Le vacanze di Natale, in fondo, sono dietro l’angolo. Destinazione? Ovviamente montagna. Per sciare. Noi andiamo a Madonna di Campiglio. Nel frattempo, organizziamo le idee e lo facciamo con il classico set da viaggio nell’iconico tessuto Saffiano Prada. Borsa da viaggio, borsa da weekend, beautycase, custodia per abiti, custodie per calzature, custodia per scarponi da sci.

A proposito di viaggi, Lei si è già assicurata una copia di “Vengo via con te. Storie d’amore e latitudini”, il viaggio nei sentimenti di T&M? Prego, la ordini subito qui.

Vacanze, itinerari fuori rotta

Chi non ha problemi finanziari è chiamato, oggi più che mai, a fare tendenza senza esibire la ricchezza; chi invece sta risentendo dei cambiamenti globali, risponderà al desiderio di rilassare mente e corpo scegliendo l’allure dell’esclusività. Cercando il lusso silenzioso. Dove? In un convento o nella propria città, girando il mondo in moto o partecipando ad un torneo di scacchi. Perché in tempo di crisi l’importante è riportare l’attenzione su se stessi e seguire le proprie passioni, evitando gli eccessi e predilegendo l’essenziale.

Così, in un tempo di difficile congiuntura, lo spirito, la religione, la cultura, l’arte, sono forse le derive più tangibili suggerite dalla creatività.

Oggi più che mai, è più chic che shock, lasciarsi richiamare dalla trascendenza, come soggiornare in un luogo di preghiera o in un convento, con la possibilità di partecipare ai momenti liturgici, di lavorare nell’orto in contatto terapeutico con la terra, oppure trascorrendo momenti di silenzio e di riflessione alternati a letture e colloqui con i monaci.

Anche la montagna corrisponde sempre di più al bisogno di una vacatio diversa ed esclusiva. La montagna come luogo di ricerca di sè. Salire in alto per ritrovare se stessi. La montagna “spirituale”, una vera opportunità di vivere il silenzio, la pace, il raccoglimento. Il contatto con la natura, la solitudine, l’estraniarsi dal mondo, l’elevarsi. Come dice in una recente intervista il divo contemporaneo del cinema di qualità, Pierfrancesco Favino “abbiamo bisogno sempre di più di ricontattare noi stessi anche dal punto di vista di quello che può farci stare bene davvero”.

Potremo definirli “itinerari fuori mappa”. All’hotel extra lusso si predilige l’agriturismo, al ristorante con il conto supercaro, la ricerca del prodotto a chilometro zero. Comunque e sempre un’esperienza di ampio respiro, di conoscenza ed arricchimento, dove “genius loci” o “terroir” vengono considerati il vero valore aggiunto della vacanza: per capirci, mangiare la pizza a Napoli o il risotto milanese a Milano, è assai più chic che seguire pedissequamente le stelle della Guida Michelin.

In controtendenza poi, con la vacanza intesa nel suo significato più stretto, ovvero come evasione dalla realtà, c’è qualcosa di davvero esclusivo: semplicemente fermarsi, recuperando la propria realtà e il proprio contesto. Lo si fa in primis, rallentando il tempo, spegnendo l’auto e spostandosi in bicicletta, a cavallo o semplicemente a piedi. Il fotogramma scorerrà più lento e così sarà più facile godere del panorama, scorgere i dettagli, valorizzare le relazioni umane, assaporando nel suo assoluto quella Bellezza che ci circonda ogni giorno ma che immancabilmente il tempo che sfugge ci impedisce di vedere.

Agritur “Ai Castioni”, emozioni con vista

 

L’unicità di questo luogo si sente, è nell’aria. Spira vento di Foehn quando arrivo all’agritur “Ai Castioni”, un posto unico dal punto di vista logistico, forse in assoluto il più bel punto panoramico sul Lago di Molveno.

L’unicità di questo luogo si tocca, entrando nella struttura, una vecchia baita recuperata, dove tanto legno, pietra ed eleganti tessuti, riscaldano sapientemente l’ambiente. Al piano terra si trovano la sala per il breakfast ed il corner per la vendita dei prodotti realizzati con il miele.  Al primo piano, sono state ricavate cinque grandi e luminose stanze, denominate come le cinque tipologie di miele prodotte in agritur, eleganti, romantiche, profumate di cirmolo, due delle quali possono godere della vista straordinaria sul lago. Perché chi arriva “Ai Castioni” cerca tranquillità e silenzio, cerca nuove fonti d’ispirazione dalla natura, cerca un rifugio per i propri sentimenti. Da vivere in maniera del tutto privata.

Ma l’unicità di questo luogo, soprattutto, si vede, negli occhi di Vilma, la giovane proprietaria, quando con voce estremamente dolce, racconta la sua storia, le sue radici, il legame con questo posto, con il nonno e lo zio che per decenni vi hanno allevato gli animali, tra cui le api. Quella per le api è una vera e propria passione di famiglia, un’eredità di tradizioni, di cultura, di profumi e di sapori che come in Vilma rianimano i ricordi di bambina, hanno il potere di rievocare, per i cuori aperti al Bello, sentimenti profondi e valori ancorati all’autenticità del passato.

E’ così che Vilma, consapevole della ricchezza tramandatale, seppur con sacrificio ma con immensa passione, ha inteso raccogliere questa eredità a beneficio non solo della sua famiglia, ma anche degli ospiti che in questo luogo, hanno la fortuna di trasformare il loro Tempo in un dono stra-ordinario. www.agriturismomolveno.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Low profile

Sembra stia diventando la parola d’ordine, il termine di moda: sobrietà. Sobrietà in politica, austerità in economia, low profile nel life style. In realtà bisognerebbe essere moderati in tutto, anche nella moderazione.

Ma ormai sembra inevitabile, nel costume dei prossimi tempi si profila un nuovo stile: tornare all’essenza delle cose, concentrarsi sulla qualità, vivere meglio con meno. Dal guardaroba, agli investimenti, dal business alle scelte di vita. Lavorando affinché quella virtù propria dei nostri padri, torni ad essere quella dei nostri figli.

La sfida dei tempi così, diventa scegliere la qualità senza sprechi e godersela creativamente. Sulla base di questi elementi, tentiamo allora di disegnare l’identikit del “nuovo” uomo di stile: di buona cultura, gestisce in modo oculato risorse, consumi, tempo. Vive green, mangia sano, cerca sempre la qualità.

Prima di tutto nell’abbigliamento. Sceglie pochi pezzi ma di qualità. Meglio ancora se fatti su misura. Oggi anche la moda contribuisce in tal senso, realizzando tessuti naturali, materie prime e trattamenti sicuri, scelti e usati pensando all’ambiente e al futuro. Gli abiti servono così a comunicare alcuni dei “nuovi” valori emergenti, come l’ecologia e la sostenibilità.

Anche nel lavoro è low profile, nei rapporti e nel modo di essere. Un esempio per tutti, il suo biglietto da visita: nome in grande, più in piccolo il cognome e poi i riferimenti per il contatto, ma niente titoli e posizioni occupate.

Per quanto riguarda l’alimentazione (sana), poche uscite al ristorante, evviva le cene a casa con prodotti a km zero, dove cucinare diventa un momento, oltre che di piacere e di relax, di creatività e di cultura. Cucinare è un’arte, imparala e mettila da parte!

Per le sue vacanze, il nostro uomo di stile, sceglie di essere più autentico e meno effimero. Cerca prodotti doc e luoghi che esaltino le cose vere, il silenzio, la cultura, il gran cibo. Luoghi dove austerità si declina in riti indifferenti alle mode, in pellegrinaggi dell’anima tra resort accoglienti e atmosfere che aiutano a vivere un rapporto intimo ed esclusivo con la natura.

Nell’era del virtuale e della tecnologia, egli torna viandante, a piedi, a cavallo, in bicicletta, anche solo per partecipare a quelle feste di paese che celebrano i prodotti della terra. Aborre le auto blu, semmai le sceglie verdi. In attesa che si diffonda il car sharing, opta per automobili a gas, magari con un’allure elegante com la nuova Lancia New Ypsilon a Gpl. In città, rinuncia alle quattro ruote per i mezzi pubblici, lo scooter o la bici. Se viaggia preferisce treni e aerei low cost.

Low profile, low cost e pure low-tech. Dovrebbero essere strumenti che semplificano la vita, ma se non si usa coscienza, possono addirittura distruggerla. Il nostro uomo di stile ha un rapporto maturo con l’hi-tech, che significa rispetto e occhio vigile. Per i suoi figli invece, imita i guru della Silicon valley: un’istruzione a basso contenuto tecnologico secondo il modello educativo steineriano. Ritorno al futuro.

Il ritmo del suo tempo è impazzito? Predilige tutto ciò che non dura solamente un attimo. Primo, soprattutto, il passato con il suo valore, quindi l’arte in tutte le sue forme. S’impone di trovarlo, il tempo, per se stesso, per inseguire le cose autentiche e coltivare i rapporti veri.

Per lui,  è solo il tempo a non essere low profile.

TESTO – ds

FOTOGRAFIA – web

MUSICA – time of your life green day http://www.youtube.com/watch?v=1PK2R0IwCiY&feature=fvsr

Trentino charme, per chi si accontenta del massimo

 www.trentinocharme.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: